Milleproroghe (L. 10/2011) : rinvio a marzo 2012 della mediazione obbligatoria per incidenti stradali

Autore Segreteria / Data: 25-11-2012 /

Con il voto di fiducia al Senato di Sabato 26 febbraio è stato finalmente approvato il c.d. decreto “milleproroghe”. La legge 26 febbraio 2011 n. 10 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 47) ha infatti convertito in legge, con modificazioni, il D.L. 29/12/2010 n 225 recante “proroga di termini previsti da disposizioni legislative e di interventi urgenti in materia tributaria e di sostegno alle imprese e alle famiglie”.

Per quanto riguarda la mediazione civile ricordiamo che attraverso un emendamento bipartisan al milleproroghe, approvato l’8 febbraio dalla Commissione Affari costituzionali e Bilancio del Senato, era stato inserito in extremis il rinvio di 12 mesi dell’entrata in vigore della mediazione civile obbligatoria per le materie relative a circolazione stradale e liti di condominio. Dopo il voto di fiducia al Senato del 16/02 e i successivi rilievi del Presidente Napolitano, il Governo ha sostituito il maxiemendamento già approvato al Senato con un pacchetto di modifiche più snello che tuttavia ha mantenuto all’art. 2 comma 16 decies il rinvio della mediazione civile obbligatoria: “il termine di cui all’art. 24 comma 1, del D. Lgs. 4/03/2010 n. 28, è prorogato di dodici mesi, limitatamente alle controversie in materia di condominio e risarcimento del danno derivate dalla circolazione di veicoli e natanti”.

Slitta dunque al 20 marzo 2012 l’obbligatorietà del ricorso alla mediazione civile per la maggior parte delle cause civili (secondo le stime del Ministero, infatti, RCA e liti condominiali rappresentano più del 50% del contenzioso rientrante nella disciplina della mediazione). Ricordiamo che per quanto riguarda la materia assicurativa la mediazione obbligatoria entra comunque in vigore dal 20 marzo 2011 per i contratti assicurativi e per il risarcimento del danno da responsabilità medica. Per la Rca, invece, solo dal 20 marzo 2012 aver esperito il tentativo di mediazione presso uno degli organismi accreditati dal Ministero della giustizia, sarà condizione di procedibilità per poter adire il Giudice di Pace o il Tribunale.

La decisione scontenta Camere di Commercio, Confcommercio e Ania che premevano affinché non fosse votato il rinvio, ma scontenta anche l’Avvocatura che, contraria al principio dell’obbligatorietà, avrebbe voluto un rinvio per tutte le materie.

A prescindere dal giudizio sul nuovo istituto (che come abbiamo avuto modo di rilevare nei diversi approfondimenti su ASSINEWS, non rappresenta certo la panacea della giustizia italiana e non può sostituire una organica riforma della giustizia civile), certo è che dopo un anno di febbrile attività di formazione e corsi in vista dell’entrata in vigore della riforma (con relativi costi economici) si rischia ora una paralisi dall’esito incerto.

Per valutare l’impatto del nuovo business avviato dalla riforma della mediazione basti pensare che ad oggi sono quasi 150 gli enti e le società iscritti nel registro degli organismi di mediazione e altrettanti gli enti di formazione per mediatori. Un investimento che ora rischia di rimanere sulle spalle dei tanti giovani professionisti (commercialisti, consulenti del lavoro, ma anche avvocati) che hanno partecipato con entusiasmo ai corsi.

Contrariamente alla opposizione degli organismi rappresentativi dell’avvocatura, sembra, infatti, che la base e soprattutto i giovani professionisti abbiamo intravisto nel nuovo istituto una opportunità. Il malumore è giustificato dal concreto timore che nell’attuale clima politico il rinvio possa rappresentare l’anticamera per l’accantonamento definitivo della riforma.

Storia

Lo S.N.A.P.I.S. è un sindacato costituito nel 1978, nasce dal bisogno degli operatori per il riconoscimento giuridico della professione di Perito Assicurativo e di un giusto onorario per le loro prestazioni.

DETTAGLI

Link

Lo S.N.A.P.I.S segnala ai propri iscritti e visitatori del sito i seguenti link utili inerenti la professione del Perito Assicurativo per essere informati sulle normative e modifiche leggislative in vigore .

DETTAGLI

Corsi

Corso di preparazione alla prova d’idoneità per  l’iscrizione nel Ruolo dei periti assicurativi istituito con decreto legislativo il 7 settembre 2005 n. 209 con successive modifiche con l’art. 157. Approfondisci date e luoghi .

DETTAGLI